Regione Veneto

Servizi

Questa emergenza e i provvedimenti presi per fronteggiarla hanno creato parecchi disagi e difficoltà a molte persone.

L'Amministrazione sta cercando di mettere in atto alcuni servizi e di coordinarne altri messi a disposizione dalle attività produttive e commerciali del territorio o da molti volontari ("novellini" e "veterani", spontanei o istituzionalizzati nelle associazioni del territorio tra le quali spiccano naturalmente la Protezione civile e il locale comitato della Croce Rossa).  A tutti coloro che hanno messo, mettono o metteranno a disposizione di tutti noi il loro tempo, il loro lavoro e le loro capacità vanno i ringraziamenti più sinceri e commossi.

In questa pagina sono raccolti i servizi dei quali siamo a conoscenza: se manca qualcosa, ogni segnalazione all'indirizzo gino.favero@comune.duecarrare.pd.it sarà benvenuta.
 

Sportello “non sei solo” e Buoni spesa

L'Amministrazione comunale ha individuato da subito due principali necessità, sentite in modo particolare dai nostri compaesani più anziani: quello di poter ricevere la spesa o i farmaci a domicilio e quello di poter mantenere il più possibile le relazioni sociali, imparando a videochiamare i figli o i nipoti oppure sapendo dove trovare una voce amica che possa dare un conforto o un aiuto particolare.

Abbiamo perciò messo in campo tre servizi.
  • Al numero verde 800 946 422 (attivo dalle 8.30 alle 12.30 dal lunedì al venerdì), oppure all'indirizzo e-mail emergenza@comune.duecarrare.pd.it, che lavorano assieme, possono essere chieste informazioni di qualsiasi genere, oppure prenotati i servizi di trasporto a domicilio di spesa e farmaci (che saranno consegnati dai volontari della Protezione civile o della Croce Rossa, opportunamente formati al rischio specifico di questo periodo).
     
  • Se vorreste usare il vostro tablet, computer o telefonino per videochiamare un vostro caro o anche semplicemente un amico, ma non sapete come fare o avete difficoltà di configurazione, potete scrivere una mail al nostro compaesano simone.stellini@gmail.com: vi aiuterà a far funzionare il vostro programma di videochiamata preferito (e se non ne avete uno vi aiuterà a sceglierlo).  Se avete difficoltà anche con l'e-mail, potete usare il numero verde 800 946 422: contatteremo noi Simone Stellini per conto vostro.
     
  • Per qualsiasi (altra) difficoltà informatica (configurazione di stampanti, webcam, wi-fi, programmi di vario genere) potete scrivere una mail al nostro compaesano Claudio Marchioro, claudio65pd@gmail.com, che vi aiuterà telefonicamente o in “teleassistenza”.  Come sopra, potete rivolgervi al numero verde in caso di difficoltà con la posta elettronica.
     
  • Infine, le psicologhe Valentina Bregolin e Giorgia Silvestri hanno dato la loro disponibilità per ascoltare chiunque ne avesse la necessità: potete prenotare un colloquio al numero 331 695 8438 (dalle 9 alle 17 dal lunedì al venerdì).  Se volete, il colloquio potrà essere svolto anche in videochiamata (eventualmente, usando l'assistenza dei punti precedenti).
Questi servizi sono riassunti anche in un volantino che potete scaricare come immagine o come documento stampabile se volete diffonderlo ai vostri contatti.

Sono inoltre state stabilite le regole sulla base delle quali distribuire i “buoni spesa” costituiti con i fondi erogati dal Governo per fare fronte alle difficoltà finanziarie generate dall'emergenza (qui il bando).  Possono essere richiesti da chiunque si trovi in difficoltà economiche create o aumentate dalle limitazioni in atto; sarà data priorità ai lavoratori a chiamata e a chi non gode già di altre forme di sostegno al reddito.  Il modulo per la richiesta si trova qui: può essere spedito via mail (amministrazione@comune.duecarrare.pd.it) o consegnato a mano al Protocollo.  Chi non potesse stamparlo o compilarlo può rivolgersi al numero verde 800 946 422.  Ricordiamo che i buoni possono essere usati solo per l'acquisto di generi alimentari di prima necessità: la Legge esclude esplicitamente alcolici e prodotti di alta gastronomia.
 

Solidarietà digitale e servizi online

L'Agenzia per l'Italia Digitale sta raccogliendo tutte le offerte particolari che sono rivolte ai cittadini italiani da parte di varie imprese di informatica o di telecomunicazioni.  Con il passare del tempo, la pagina è diventata lunghissima, ma contiene un'apprezzabile serie di servizi, alcuni dei quali (per esempio, corsi a distanza di lingue) possono essere utili anche a chi non ritiene di avere alcuna necessità particolare.  La raccolta è esposta nella pagina “Solidarietà digitale”, all’indirizzo https://solidarietadigitale.agid.gov.it.

In particolare per quanto riguarda la formazione, ci segnalano l'iniziativa di Tetris APS che organizza un corso per parlare e discutere dell'impatto dell'emergenza sulla vita sociale e comunitaria.  Ciascun incontro sarà organizzato con un esperto del suo settore; si parlerà di legalità, inclusione sociale e ambiente.  Per parteicpare è sufficiente iscriversi con il modulo online https://docs.google.com/forms/d/1g_TfPXNderqarMX1vE9cb6PHcRGA_lUMP4ugLrkwnE4/edit; via mail saranno successivamente spediti i materiali di preparazione e l'invito per l'incontro vero e proprio (che si terrà tramite la piattaforma Zoom; gli incontri saranno il sabato alle 16.15 e il giovedì alle 20.45).  Per ulteriori informazioni o chiarimenti è sufficiente contattare apstetris@gmail.com.
 

Imprese del territorio

Diverse imprese del territorio offrono il servizio di consegna a domicilio.  Un nostro compaesano ha messo in rete un sito per raccoglierle, con un piccolo “motore di ricerca” per visualizzare solo quelle desiderate.  Il sito si chiama “Faccio spesa da casa” e si trova all'indirizzo https://facciospesadacasa.it/.  Se volete segnalare qualche attività che consegna a domicilio, potete farlo all'indirizzo info@facciospesadacasa.it.

Una menzione particolare merita il progetto “Pensione a domicilio”: chi ha più di 75 anni, ritira la pensione in contanti, vive solo e non ha già delegato qualcun altro al ritiro, può rivolgersi al numero verde 800 55 66 70 o alla stazione dei Carabinieri di Battaglia Terme: la pensione sarà recapitata a domicilio a cura dell'Arma dei Carabinieri, grazie a un accordo con Poste italiane.
torna all'inizio del contenuto