Regione Veneto

Tutela minori

Tutela Minori

Gli interessi dei minorenni vengono tutelati a livello giudiziario da diversi soggetti: Tribunale per i Minorenni (T.M.), Tribunale Ordinario (T.O.) e Giudice Tutelare (G.T.). Ciascuna di queste figure ha competenza esclusiva nelle specifiche situazioni previste dalla legge, così ad esempio il T.M. ha competenza a disporre l’affidamento e il mantenimento della prole ai genitori nelle coppie non sposate, il T.O. ha uguale competenza ma nel caso di coppie sposate, mentre il G.T. è il soggetto che provvede alla nomina del Tutore (potere attribuito anche al T.M. ma nel solo caso di contestuale decreto di sospensione o decadenza di potestà genitoriale).
Le competenze penali e amministrative sui minorenni sono sempre di competenza del Tribunale per i Minorenni. Quindi solo nelle competenze civili determinati provvedimenti possono essere assegnati al Tribunale Ordinario o al Giudice Tutelare.
Al lavoro dei Tribunali partecipano anche la Procura della Repubblica (ordinaria e per minorenni), i Difensori e i Servizi Sociali.
Il ruolo dei Servizi Sociali comunali nell’ambito della tutela è raggruppato in due funzioni:
  • funzioni di assistenza, di sostegno e di aiuto nella genitorialità alle famiglie ed ai minori;
  • funzioni relative alla vigilanza, protezione e tutela dei minori di fronte a difficoltà e carenze nella gestione del ruolo genitoriale, che devono essere attivate in presenza di fattori di rischio evolutivo del minore anche in assenza di una richiesta diretta della famiglia.
Queste due principali competenze e funzioni del Servizio Sociale, che tecnicamente vengono definite «di aiuto e di controllo», si svolgono in maniera integrata in quanto l’indirizzo al quale devono attenersi è quello di tendere ad aiutare la famiglia ad attuare processi di cambiamento, operare per favorire la responsabilizzazione dei genitori, rimuovere, per quanto possibile, le cause del disagio e sostenere i genitori a svolgere adeguatamente i propri compiti al fine di garantire al minore il diritto di crescere serenamente nella propria famiglia. In base a tali funzioni
Per ogni informazioni più specifiche rivolgersi all’Ufficio Servizi Sociali del Comune durante gli orari di apertura al pubblico (lunedì e giovedì, 8:30-12:00) o telefonando allo 049/9115712.

Normativa di riferimento:
  • L. n. 328 dell'8 novembre 2000 "Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali".
  • L.R. n. 55 del 15 dicembre 1982 "Norme per l'esercizio delle funzioni in materia di assistenza sociale".
  • Artt. 330, 333,336, 337, 343, 403, 2047 e 2018 del Codice Civile;
  • L. 184/1983 “Diritto del minore ad una famiglia”;
  • L.R. n. 11/2001 “Conferimento di funzioni e compiti amministrativi alle autonomie locali in attuazione al D.Lgs. n. 112/1998, art.  130.
Per informazioni:
A.S. Diana Capuzzo           Area  minori/ adolescenza/ famiglia/ immigrati
 
Indirizzo Via Roma, 74 - Due Carrare (PD) 35020
Telefono   0499115712
Fax   049.9115710
Email  servizisociali@comune.duecarrare.pd.it

Orari di apertura al pubblico:           Lunedì dalle 08:30 alle 12:00
                                                         Martedì pomeriggio solo su appuntamento
                                                         Giovedì dalle 08:30 alle 12:00
torna all'inizio del contenuto